Lui E Tornato Book PDF, EPUB Download & Read Online Free

Lui è tornato
Author: Timur Vermes
Publisher: Giunti
ISBN: 885877339X
Pages: 347
Year: 2016-05-05T00:00:00+02:00
View: 891
Read: 550
È l’estate del 2011. Adolf Hitler si sveglia in uno di quei campi incolti e quasi abbandonati che ancora si possono incontrare nel centro di Berlino. Non può fare a meno di notare che la guerra sembra cessata, che intorno a lui non ci sono i suoi fedelissimi commilitoni, che non c’è traccia di Eva. Non può non sentire un forte odore di benzina esalare dalla sua divisa sudicia e logora, e non riesce a spiegarsi l’intorpidimento delle sue articolazioni e la difficoltà che prova nel muovere i primi passi in una città piuttosto diversa da come la ricordava. Regna infatti la pace, ci sono molti stranieri e una donna (sì, proprio una donna, per giunta goffa), tale Angela Merkel, è alla guida del Reich. 66 anni dopo la sua fine nel Bunker, contro ogni previsione, Adolf inizia una nuova carriera, stavolta a partire dalla televisione. Questo nuovo Hitler non è, tuttavia, né un imitatore né una controfigura. È proprio lui, e non fa né dice nulla per nasconderlo, anzi, è tremendamente reale. Eppure nessuno gli crede: tutti lo prendono per uno straordinario comico, tutti lo cercano, tutti lo vogliono, tutti lo imitano. Il mondo che Hitler incontra infatti, è cinico, spudorato, bramoso di successo e incapace di opporre qualsiasi resistenza al “nuovo” demagogo. Farsa, satira, pura comicità, analisi spietata e corrosiva del nostro tempo, il romanzo d’esordio di Timur Vermes è un gioiello di intelligente umorismo, ed è divenuto in breve tempo, grazie al passaparola, un fenomeno editoriale con pochi precedenti.
The Summer of the Beautician
Author: Viviana Meroni
Publisher: iUniverse
ISBN: 0595176496
Pages: 195
Year: 2001-03-01
View: 1082
Read: 1157
A pen-palling experience. A life in Milan, a mix between London and Milan.
Stephen è tornato tra noi
Author: Claude Houghton
Publisher: LIT EDIZIONI
ISBN: 8869444597
Pages: 288
Year: 2015-09-17T00:00:00+02:00
View: 158
Read: 914
Vivo per miracolo, Stephen Hudson ripercorre la sua storia, dall’infanzia fino al giorno in cui, nell’appartamento dell’attrice Joanna Held, il famoso finanziere Otto Steele ha esploso contro di lui un colpo di pistola. I tre si conoscono da quando erano bambini, ma la sfuggente natura dei loro legami fatica a prendere forma nella sua mente. Convalescente in una clinica londinese, Stephen cerca di comprendere la trama segreta della sua esistenza ma, una volta fuori, si troverà di fronte a un ultimo, imprevedibile colpo di scena.
Look Who's Back
Author: Timur Vermes
Publisher: MacLehose Press
ISBN: 1623653347
Pages: 320
Year: 2015-05-05
View: 1135
Read: 957
"What would happen if Adolf Hitler woke up in modern-day Berlin? In a bestselling satirical novel, he'd end up a TV comedy star . . . [Look Who's Back] has unsurprisingly sparked debate in a country that has grappled for decades with Hitler's unconscionable legacy."-Time Timur Vermes' record-breaking bestseller, Look Who's Back, is a satirical novel that imagines what would happen if Hilter reawakened in present-day Germany. The book was a massive success in Germany, selling more than 1.5 million copies. Janet Maslin of The New York Times called Look Who's Back"desperately funny . . . an ingenious comedy of errors." In the novel, Adolf Hitler wakes up in 2011 from a 66-year sleep in his subterranean Berlin bunker to find the Germany he knew entirely changed: Internet-driven media spreads ideas in minutes and fumes celebrity obsession; immigration has produced multicultural neighborhoods bringing together people of varying race, ethnicity, and religion; and the most powerful person in government is a woman. Hitler is immediately recognized . . . as an impersonator of uncommon skill. The public assumes the fulminating leader of the Nazi party is a performer who is always in character, and soon his inevitable viral appeal begets YouTube stardom, begets television celebrity on a Turkish-born comedian's show. His bigoted rants are mistaken for a theatrical satire-exposing prejudice and misrepresentation-and his media success emboldens Hitler to start his own political party, and set the country he finds a shambles back to rights. With daring and dark humor, Look Who's Back skewers the absurdity and depravity of the cult of personality in modern media culture.
Il torto e il diritto del non si può, dato in giudicio sopra molte regole della lingua italiana
Author: Ferrante Longobardi
Publisher:
ISBN:
Pages: 660
Year: 1717
View: 1002
Read: 996



Il poeta è tornato
Author: Michael Connelly
Publisher: Edizioni Piemme
ISBN: 8858500873
Pages: 400
Year: 2010-10-07
View: 767
Read: 397
Dopo aver fatto perdere a lungo le sue tracce, il Poeta, serial killer che firmava i suoi omicidi con le parole di Edgar Allan Poe, è tornato per portare a termine il suo macabro disegno. Ma questa volta, sulla sua strada trova Harry Bosch, colpito al cuore dall'improvvisa morte dell'amico McCaleb. E nemmeno a lui piace lasciare le cose a metà. Il ritorno di uno dei personaggi più riusciti e memorabili creati da Michael Connelly.
Inventario dei desideri
Author: Lydia Davis
Publisher: Bur
ISBN: 8858625528
Pages: 373
Year: 2012-05-23
View: 419
Read: 391
Eleganti e arguti giochi linguistici, indagini filosofiche, battibecchi domestici, ma anche aforismi, ritratti, impressioni e storie, soprattutto di donne, sole o malate di solitudine, coppie avvolte in strati di silenzi, individui alle prese con l'imperscrutabilità del mondo. Con questo volume, che completa la pubblicazione in Italia di tutti i suoi racconti, Lydia Davis si conferma una delle più raffinate scrittrici di prosa contemporanee, per lo stile folgorante, razionale e seducente, la chirurgica esattezza delle descrizioni, la grazia sottile con cui ricostruisce le chimiche complesse delle relazioni umane. Perfette, luminose ed essenziali come diamanti, le sue short stories mettono in scena personaggi spesso senza nome, che hanno il singolare potere di raccontarci a noi stessi, incarnazioni spiazzanti delle più inconfessabili, stravaganti, umane idiosincrasie. POSTFAZIONE DI JAMES WOOD
Gesù e Martedì Grasso e altri racconti brevi
Author: Colleen J. McElroy
Publisher: Meligrana Giuseppe Editore
ISBN: 8868151219
Pages:
Year: 2015-03-02
View: 596
Read: 391
La lotta per la ricerca dell’amore, dell’autostima, dell’integrazione. È questo il filo conduttore che lega i quattordici racconti che danno vita alla raccolta Gesù e Martedì Grasso. Profondamente radicati nella realtà afroamericana a cui la scrittrice appartiene, i quattordici racconti della collezione abbracciano un arco temporale di cento anni, dal 1882 (nel primo racconto Cressy Pruitt, la protagonista, ha quindici anni e nasce due anni dopo la Guerra Civile americana) al 1987, anno in cui l’opera fu data alla stampa. L’ambientazione dei racconti varia sia dal punto di vista temporale (si narra del famoso fuorilegge Cole Younger, della rivoluzione islamica, della guerra civile, della guerra in Vietnam raccontata dal punto di vista delle vittime rimaste a casa, dei neonati movimenti femministi del 1960 e così via) che spaziale (viene raccontata la vita in città come quella in campagna). I protagonisti di Colleen McElroy sono tutti neri; contadini, donne di chiesa, pianisti da taverna, inservienti, prostitute, bambini, infermieri, pie donne islamiche. Tutti insieme offrono al lettore uno spaccato originale della vita americana e della cultura afroamericana in particolare. Ogni personaggio, bambino o adulto, uomo o donna, viene descritto nella sua intimità di pensiero, nella sua lotta contro le limitazioni di opportunità dovute alla sua condizione. Ciascuno vivrà la sua esperienza fino in fondo cercando, ma non sempre riuscendoci, a riscattarsi.

Non mi ricordo il titolo
Author: Danilo Reschigna
Publisher: Danilo Reschigna
ISBN: 6050332630
Pages:
Year: 2014-11-10
View: 507
Read: 314
Danilo Reschigna, osserva il mondo da una singolare angolazione: la sua. Da quel punto di vista guarda persone, analizza azioni e gesta, che agli altri sfuggono (o non vogliono vedere). Il suo vivacissimo estro, l’intelligenza capace di formidabili invenzioni, fanno si che raggiunga risultati genialmente esilaranti. Questa ulteriore raccolta di racconti ne è una prova inconfutabile. Racconti che vanno da una caustica realtà contingente, alla ironica e altalenante irrealtà. Ma l’opera nel suo insieme è mirabilmente solida e concreta, pur nel funambolismo del suo stile svagato, non curante e a tratti lieve. Una serie di storie spiazzanti, sconsigliate a quei grandi che non credono più alle favole. Quando si comincia a leggere i racconti, se si ha la capacità di reagire allo shock iniziale, si verrà trasportati nel mondo di Danilo. Per seguirlo in questo suo mondo stordito, bisogna far leva sulla capacità di stupirsi, o meglio, di non stupirsi di niente. Bisogna andare oltre agli stilemi e ai luoghi comuni; superare quelle barriere mentali che ci costringono a pensare razionalmente. Non è un mondo codificato, dove basta una chiave di lettura; non ci sono edipici enigmi da risolvere, ma regole da contravvenire, e tragicomici destini da confutare. Ma non si tratta di storie fantasiose né di storielle, ma avventure umane che vanno oltre l’ipocrisia e l’opportunismo. Per comprenderle fino in fondo bisogna osare, e lanciarsi in un vero e proprio “salto mentale” a proprio rischio e pericolo, perché senza rete! Per un assaggio, ecco alcune righe di uno dei racconti, tanto per confondervi le idee (!?). “Anna Karenina inorridisce alla vista del bruto Ulisse alla conquista di Troia. I promessi sposi, non ancora promessi, smarriscono la loro fede in cent’anni di solitudine. E Alice, credendosi di nuovo nel paese delle meraviglie, soffoca la propria ingenuità nell’avvolgente fumo di Zeno Cosini che, allibito dalla strana presenza, non riesce ad avere la coscienza di spegnere il puzzolente sigaro. La mamma disse a Pinocchio di portare alla nonna ammalata la torta e di stare attento al lupo cattivo; il lupo, che era effettivamente cattivo ma non del tutto scemo, baciò la bella addormentata nel bosco e Pinocchio non incontrò mai il lupo cattivo, ma il cattivo mimetizzato da lupo...”
POVERA ITALIA!
Author: ENZO SOPEGNO
Publisher: Enzo Sopegno
ISBN: 886755591X
Pages:
Year: 2013-02-01
View: 1261
Read: 438
Sono stati due anni difficili, quelli appena trascorsi. La politica, innanzitutto. La lenta agonia del governo Berlusconi, e il nuovo esecutivo guidato da Mario Monti, impegnato nel gravoso compito di ridare credibilità all’Italia, di salvarla dalla bancarotta. La crisi economica, che ha impoverito i cittadini, che ha tolto loro la speranza. I problemi enormi del mercato del lavoro, con le aziende che chiudono e il numero di disoccupati che aumenta. Le spinte disgregatrici che crescono, al Nord come al Sud, dalla Lombardia alla Sicilia. L’emergere di nuovi leader: futuri statisti o semplici demagoghi? Poi la cultura, o quel che ne rimane. La letteratura, e la musica, che non è solo Sanremo. Infine, la società. La tragedia della nave Concordia e del suo sciagurato comandante, gli irrisolvibili problemi della scuola, martoriata all’infinito. Le proteste dei NO-TAV, ma anche le gioiose Olimpiadi di Londra. Insomma, l’Italia del dramma, l’Italia della farsa, del pianto e del sorriso. L’Italia che è tutto o niente, ma che non è mai normale. Un’Italia povera di risorse e di ideali, davvero una povera Italia...
Culturopoli Prima Parte
Author: Antonio Giangrande
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Pages:
Year:
View: 594
Read: 935
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!
Libro de lo innamoramento di re Carlo magno
Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1533
View: 610
Read: 1222