Il Complotto La Controinchiesta Segreta Dei Kennedy Sullomicidio Di Jfk Book PDF, EPUB Download & Read Online Free

Il complotto. La controinchiesta segreta dei Kennedy sull'omicidio di JFK
Author: James Hepburn
Publisher:
ISBN: 8865592699
Pages: 268
Year: 2015
View: 545
Read: 854

ITALIA ALLO SPECCHIO IL DNA DEGLI ITALIANI ANNO 2017 PRIMA PARTE
Author: ANTONIO GIANGRANDE
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Pages: 500
Year: 2016-12-07
View: 474
Read: 953
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!
LA MAFIA DELL'ANTIMAFIA PRIMA PARTE
Author: ANTONIO GIANGRANDE
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Pages: 600
Year: 2017-03-04
View: 510
Read: 884
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!
The Occult Philosophy in the Elizabethan Age
Author: Frances Yates
Publisher: Routledge
ISBN: 1134524404
Pages: 288
Year: 2003-08-27
View: 901
Read: 759
It is hard to overestimate the importance of the contribution made by Dame Frances Yates to the serious study of esotericism and the occult sciences. To her work can be attributed the contemporary understanding of the occult origins of much of Western scientific thinking, indeed of Western civilization itself. The Occult Philosophy of the Elizabethan Age was her last book, and in it she condensed many aspects of her wide learning to present a clear, penetrating, and, above all, accessible survey of the occult movements of the Renaissance, highlighting the work of John Dee, Giordano Bruno, and other key esoteric figures. The book is invaluable in illuminating the relationship between occultism and Renaissance thought, which in turn had a profound impact on the rise of science in the seventeenth century. Stunningly written and highly engaging, Yates' masterpiece is a must-read for anyone interested in the occult tradition.
Doppio livello
Author: Stefania Limiti
Publisher: Chiarelettere
ISBN: 8861904599
Pages: 496
Year: 2013-04-11T00:00:00+02:00
View: 190
Read: 1087
L’Italia è un paese sempre in cerca della verità, incapace di fare i conti col proprio passato. Il doppio livello non è la fotografia di una mente diabolica che avrebbe deciso i destini del nostro paese. Il doppio livello è un progetto di potere, chiaro e organizzatissimo, il cui esito finale è sempre stato quello di camuffare e coprire con “false bandiere” il reale corso degli avvenimenti. Non un contropotere, ma il potere tout court: cinico, invisibile, violento. In questo libro trovate i nomi e le biografie di chi è coinvolto nella destabilizzazione che ha segnato il nostro paese, da Portella della Ginestra fino ai delitti eccellenti di Falcone e Borsellino passando per piazza Fontana, l’Italicus, piazza della Loggia, la P2, Gladio... Un lavoro di ricostruzione durato anni che, senza dietrologie, collega piste disseminate in decine e decine di procedimenti giudiziari. Un materiale enorme, fatto anche di testimonianze inedite e decisive come quella di un ex appartenente a Gladio che molto sa sulle dinamiche della strage di Capaci e sul perché la mafia c’entri solo in parte. L’autrice racconta la nascita della cosiddetta Rete atlantica e come sia stato possibile che uomini della Nato operativi nelle basi italiane e funzionari Cia abbiano stretto legami forti con appartenenti a gruppi neofascisti, da Ordine nuovo ad Avanguardia nazionale. Molti di questi diventeranno pedine dello stragismo. Il doppio livello cerca ambienti in cui infiltrarsi o da costruire ad hoc, come nel caso della P2. E uomini di fiducia, come Giulio Andreotti. Il libro dimostra che l’Italia è stata per anni eterodiretta, complice anche la fragilità istituzionale, e c’è già chi legge gli ultimi avvenimenti politici come una possibile ricaduta in un passato che a maggior ragione oggi non dobbiamo dimenticare
Complici
Author: Stefania Limiti, Sandro Provvisionato
Publisher: Chiarelettere
ISBN: 8861907458
Pages: 320
Year: 2015-04-16T00:00:00+02:00
View: 398
Read: 778
DOPO QUARANT'ANNI, QUATTRO PROCESSI, CONTINUI DEPISTAGGI, UN’INCHIESTA CON NUOVI FATTI E TESTIMONIANZE. LA VERITÀ NON È MAI STATA COSÌ VICINA. CI HANNO MENTITO. Sul caso Moro ci hanno raccontato una VERITÀ AGGIUSTATA. Nella storia dell’Italia repubblicana non si è mai verificato un delitto politico che abbia presentato tanti RISVOLTI OSCURI come il delitto Moro. Un delitto politico che è ancora cronaca viva: dopo cinque indagini giudiziarie e quattro processi, è stata istituita un'apposita Commissione d’inchiesta parlamentare per indagare ancora. Perché quello che sappiamo oggi è il frutto della TRATTATIVA tra Democrazia cristiana e i vertici delle Brigate rosse. Ed è solo una minima parte di QUANTO È DAVVERO ACCADUTO. Chi c’era in via Fani la mattina del sequestro? Chi sparò? Dov’erano la o le prigioni di Moro? Chi era il suo QUARTO CARCERIERE? Che fine hanno fatto le carte scritte dal presidente democristiano durante i cinquantacinque giorni e le REGISTRAZIONI dei suoi interrogatori? E, soprattutto, chi ha sottratto la LUNGA LISTA DEGLI APPARTENENTI A GLADIO stilata da Moro durante la prigionia? L’inchiesta di Stefania Limiti e Sandro Provvisionato ricostruisce tasselli e scava dentro i fatti. Quelli acclarati e quelli nascosti. Li enumera e li analizza. E li inserisce ciascuno nel loro esatto contesto insieme ai protagonisti di quella stagione: il presidente Giulio Andreotti e il ministro Francesco Cossiga, suor Teresilla e don Mennini, il generale Carlo Alberto dalla Chiesa e il suo braccio destro, il generale Nicolò Bozzo. E brigatisti, mafiosi, uomini della Xª Mas, del Sismi e di Gladio, poliziotti, carabinieri e massoni. Una ricostruzione che ci porta davanti a una verità destabilizzante.
L'Anello della Repubblica
Author: Stefania Limiti
Publisher: Chiarelettere
ISBN: 8861905765
Pages: 352
Year: 2014-03-13T00:00:00+01:00
View: 1299
Read: 208
Una scoperta per caso. Un servizio segreto di cui nessuno ha mai saputo nulla, venuto fuori dagli archivi del Viminale. Una storia tutta italiana, quasi incredibile. Il "noto servizio" o "Anello" è una struttura occulta che ha avuto un ruolo decisivo nella storia della Repubblica. Compito principale: ostacolare le sinistre e condizionare il sistema politico con mezzi illegali, senza sovvertirlo. Non è stata una meteora: ha operato dal 1945 fino agli inizi degli anni Ottanta, alle "informali" dipendenze del capo del governo. Creato per volontà dell'ex capo dei servizi segreti fascisti(!), il generale Mario Roatta, già condannato per l'omicidio dei fratelli Rosselli, e poi gestito da Adalberto Titta, un ex repubblichino, l'Anello fu appoggiato dalla Cia e costituito da ex ufficiali badogliani, imprenditori, faccendieri, giornalisti. Tutto in collaborazione con la malavita e la mafia. Seguendo le tracce del "noto servizio", il libro rivela il coinvolgimento di questa struttura in tre episodi fondamentali: la fuga del nazista Kappler dal Celio, frutto di un accordo tra governo italiano e tedesco; la trattativa del Vaticano con le Brigate rosse per la liberazione di Aldo Moro; l'accordo con la camorra per la liberazione dell'assessore democristiano Ciro Cirillo. Testimoni e preziosi riscontri sui documenti che Aldo Giannuli ha scoperto nel 1996 indagando sullo stragismo nero confermano quella che fino a ieri era solo un'ipotesi: la "sicurezza" della nostra Repubblica nasce in continuità con il fascismo, è controllata dagli americani, e affidata a personaggi senza scrupoli e spesso coinvolti con la criminalità. Complice la Democrazia cristiana. Andreotti sapeva, ma anche Moro e Craxi. Noi no. Ecco le prove.
Jacqueline Bouvier Kennedy Onassis
Author: Barbara Leaming
Publisher: Macmillan
ISBN: 1250017645
Pages: 368
Year: 2014-10-28
View: 921
Read: 606
Traces the pattern of Jacqueline Onassis' life from her youth to her transformation into a deft political wife and unique First Lady, and examines her thirty-year struggle with PTSD after the assassination of her husband, John F. Kennedy.
Robert Kennedy
Author: Evan Thomas
Publisher: Simon and Schuster
ISBN: 1476734569
Pages: 512
Year: 2013-02-05
View: 774
Read: 355
He was "Good Bobby," who, as his brother Ted eulogized him, "saw wrong and tried to right it . . . saw suffering and tried to heal it." And "Bad Bobby," the ruthless and manipulative bully of countless conspiracy theories. Thomas's unvarnished but sympathetic and fair-minded portrayal is packed with new details about Kennedy's early life and his behind-the-scenes machinations, including new revelations about the 1960 and 1968 presidential campaigns, the Cuban Missile Crisis, and his long struggles with J. Edgar Hoover and Lyndon Johnson.
An Unfinished Life
Author: Mark Spragg
Publisher: Vintage Books
ISBN: 1400076145
Pages: 257
Year: 2005-06-28
View: 245
Read: 1047
Seeking to escape her brutal boyfriend and hoping to introduce her daughter, Griff, to the grandfather she has never met, widow Jean Gilkyson seeks refuge in her late husband's Wyoming hometown with her estranged father-in-law, who blames her for his son's death. Reader's Guide available. Reprint. 60,000 first printing.
Blood, Money, & Power
Author: Barr McClellan
Publisher: Skyhorse
ISBN: 1632204215
Pages: 464
Year: 2014-05-13
View: 1173
Read: 1146
Blood, Money, & Power exposes the secret, high-level conspiracy in Texas that led to President John F. Kennedy’s death and the succession of Lyndon B. Johnson as president in 1963. Attorney Barr McClellan, a former member of L.B.J.’s legal team, uses hundreds of newly released documents, including insider interviews, court papers, and the Warren Commission, to illuminate the maneuvers, payoffs, and power plays that revolved around the assassination of Kennedy and to expose L.B.J.’s involvement in the murder plot. In addition to revealing new information, McClellan answers common questions surrounding the assassination of our thirty-fifth president. Who had the opportunity, motive, and means to assassinate J.F.K.? Who controlled the investigation and findings of the Warren Commission? This historically significant book is proof that absolute power, money, blood, corruption, and deception were at the heart of politics in the early 1960s, and it represents the very best investigative journalism has to offer.
Goodbye, Columbus
Author: Philip Roth
Publisher: Houghton Mifflin Harcourt
ISBN: 0547345763
Pages: 315
Year: 1989-10-18
View: 307
Read: 375
National Book Award Winner Philip Roth's brilliant career was launched when the unknown twenty-five-year-old writer won the Houghton Mifflin Literary Fellowship for a collection that was to be called Goodbye, Columbus, and which, in turn, captured the 1960 National Book Award. In the famous title story, perhaps the best college love story ever written, Radcliffe-bound Brenda Patimkin initiates Neil Klugman of Newark into a new and unsettling society of sex, leisure, and loss. Over the years, most of the other stories have become classics as well.
Rethinking Camelot
Author: Noam Chomsky
Publisher: Haymarket Books
ISBN: 1608464458
Pages: 172
Year: 2015-03-30
View: 1040
Read: 1082
Rethinking Camelot is a thorough analysis of John F. Kennedy's role in the U/S. invasion of Vietnam and a probing reflection on the elite political culture that allowed and encouraged the Cold War. In it, Chomsky dismisses effort to resurrect Camelot—an attractive American myth portraying JFK as a shining knight promising peace, fooled only by assassins bent on stopping this lone hero who wold have unilaterally withdraws from Vietnam had he lived. Chomsky argues that U.S. institutions and political culture, not individual presidents, are the key to understanding U.S. behavior during Vietnam.

JFK

JFK
Author: Oliver Stone, Zachary Sklar
Publisher: Hal Leonard Corporation
ISBN: 1557831270
Pages: 593
Year: 1992
View: 1083
Read: 310
Provides the complete script for JFK, which details the investigation into President Kennedy's assassination, and includes reponses and comments about the film, and official reports and documentation
Jacqueline Bouvier Kennedy Onassis: The Untold Story
Author: Barbara Leaming
Publisher: Macmillan
ISBN: 1250017637
Pages: 368
Year: 2014-10-28
View: 627
Read: 727
The instant New York Times and USA Today bestseller! The untold story of how one woman's life was changed forever in a matter of seconds by a horrific trauma. Barbara Leaming's extraordinary and deeply sensitive biography is the first book to document Jacqueline Kennedy Onassis' brutal, lonely and valiant thirty-one year struggle with post-traumatic stress disorder (PTSD) that followed JFK's assassination. Here is the woman as she has never been seen before. In heartrending detail, we witness a struggle that unfolded at times before our own eyes, but which we failed to understand. Leaming's biography also makes clear the pattern of Jackie's life as a whole. We see how a spirited young woman's rejection of a predictable life led her to John F. Kennedy and the White House, how she sought to reconcile the conflicts of her marriage and the role she was to play, and how the trauma of her husband's murder which left her soaked in his blood and brains led her to seek a very different kind of life from the one she'd previously sought. A life story that has been scrutinized countless times, seen here for the first time as the serious and important story that it is. A story for our times at a moment when we as a nation need more than ever to understand the impact of trauma.

Recently Visited